Home PayPal Crypta OMG ed EOS al suo Crypto supportato
PayPal Crypta

OMG ed EOS al suo Crypto supportato

Revolut aggiunge ZRX, XTZ, OMG ed EOS al suo Crypto supportato

  • Revolut ha aggiunto nuove valute crittografiche per gli utenti europei.
  • Il cambiamento è una risposta alla domanda popolare.
  • Revolut richiede ancora che gli utenti mantengano le loro risorse di crittografia sulla piattaforma stessa.

Il Trust Project è un consorzio internazionale di organizzazioni giornalistiche che costruisce standard di trasparenza.

La società britannica di tecnologia finanziaria Bitcoin Freedom ha annunciato il supporto per le nuove valute crittografiche. Gli utenti non americani dell’applicazione potranno ora acquistare 0x Protocol token (ZRX), Tezos (XTZ), OMG Network (OMG) ed EOS.

Anche se gli utenti possono ottenere l’esposizione agli asset crittografici attraverso Revolut, la loro utilità rimane limitata. Le valute digitali acquistate attraverso l’applicazione sono ancora bloccate sulla piattaforma.

Gli utenti di Revolut richiedono l’esposizione a più valute crittografiche

Gli utenti di European Revolut possono ora acquistare quattro nuove valute digitali attraverso l’applicazione per i servizi finanziari. Annunciato tramite un post sul blog giovedì, l’azienda sosterrà l’acquisto e la vendita di ZRX, XTZ, OMG ed EOS.

Secondo un rapporto di Magnate della Finanza, le aggiunte sono una risposta alla domanda dei clienti. I nuovi asset si uniranno a Bitcoin (BTC), Ether (ETH), Litecoin (LTC), Bitcoin Cash (BCH), XRP e Stellar Lumens (XLM), già disponibili sull’applicazione.

Tuttavia, non tutti gli utenti Revolut possono essere esposti a una tale varietà di valute crittografiche. Mentre gli utenti statunitensi sono ancora limitati solo a BTC e ETH, si dice che l’azienda stia cercando di espandere la propria offerta negli Stati Uniti alla fine.

Le nuove aggiunte arrivano dopo un cambiamento nei servizi di valuta digitale di Revolut all’inizio di quest’anno. In precedenza, solo i suoi membri Premium e Metal potevano acquistare e vendere cripto.

In aprile, la società ha esteso il servizio ai suoi membri di livello standard in Europa. Tuttavia, ha introdotto una struttura tariffaria a livelli, con uno sconto dell’1% per i clienti Premium e Metal.

Revolut non supporta ancora l’autocustodia di Cryptocurrency

Nonostante i recenti cambiamenti, la cosiddetta neo-banca non supporta ancora l’uso di portafogli non custoditi. Mentre gli utenti di Revolut possono acquistare e vendere valute crittografiche, non sono in grado di ritirarle dalla piattaforma.

Allo stesso modo, gli utenti Revolut non possono effettuare pagamenti in valuta criptata tramite carte emesse dall’azienda. Questi fattori limitano significativamente l’utilità di qualsiasi bene digitale acquistato attraverso l’applicazione.

Revolut fa parte di una manciata di applicazioni bancarie simili per offrire servizi di asset digitali limitati. La più recente e degna di nota tra le loro fila è PayPal, che in ottobre è stata criticata proprio per la sua stretta di custodia.

Molti osservatori di criptovalute sostengono che servizi come PayPal e Revolut limitano alcune delle caratteristiche più importanti dei beni digitali.

Gli utenti che detengono crittografie su piattaforme simili non possono trasferirle senza prima ottenere il permesso del custode. Allo stesso modo, la confisca in caso di un giro di vite normativo sarebbe problematica.

I politici statunitensi hanno recentemente sollevato la questione dell’autocustodia dei criptos, causando una diffusa preoccupazione. Il Segretario del Tesoro, Steven Mnuchin, ha proposto dei regolamenti che impongono agli scambi di far rispettare gli assegni di conoscenza del cliente (KYC) per coloro che tentano di ritirarsi nei portafogli non detentivi.

Oltre a figure chiave del settore della crittografia, come Brian Armstrong di Coinbase, alcuni membri del Congresso si sono mobilitati contro i pesanti cambiamenti normativi.

Data la mancanza di chiarezza sulla questione, sembra improbabile che Revolut o PayPal apporteranno cambiamenti drastici alle loro politiche di custodia dei cripto-clienti in tempi brevi.

Author

admin